Presentazione

Il Dottorato di Ricerca è il titolo universitario di grado più elevato che può essere conseguito in Italia in un argomento accademico. Equivale al Doctor of Philosophy (PhD) dei paesi anglosassoni. L'obiettivo principale del corso di dottorato è quello di insegnare i metodi della ricerca scientifica, pura o applicata, nell'ambito della disciplina prescelta.

Il Dottorato di Ricerca in Fisica è attivato e gestito dal Dipartimento di Fisica "Ettore Pancini" dell'Università di Napoli "Federico II", con la partecipazione dell'INFN-Sezione di Napoli, del CNR - SPIN (già INFM Coherentia) e dell'INAF - Osservatorio Astronomico di Capodimonte.

La comunità scientifica in cui si inserisce il dottorato conta oltre 130 tra docenti e ricercatori "stabili" universitari, oltre ad un centinaio di ricercatori degli enti partecipanti e alcune decine di borsisti, assegnisti e altri ricercatori a contratto. I dottorandi iscritti nei tre cicli attivi sono in media oltre 40. A partire dal XXII ciclo, il 20-30% dei dottorandi ammessi è straniero.

Le tematiche di ricerca del Dipartimento e degli Enti partecipanti coprono pressoché tutte le discipline classiche della fisica (teorica, nucleare, subnucleare, della materia, astrofisica, geofisica, biofisica, ecc.) e in qualche caso anche tematiche interdisciplinari. Per maggiori dettagli si suggerisce di navigare la sezione ricerca del sito del Dipartimento e i siti degli Enti indicati sopra.

La grande maggioranza dei dottorandi iscritti termina con successo il corso nei tre anni previsti e consegue quindi il titolo. Quasi sempre le loro ricerche vengono pubblicate su riviste scientifiche internazionali, spesso di notevole prestigio. Il conseguimento di un dottorato di ricerca è oggi un passo indispensabile per intraprendere una carriera scientifica o di insegnamento universitario, anche se può essere utile anche per carriere non di ricerca ma che richiedono competenze di alto livello e una mentalità di tipo scientifico (ad esempio uffici brevetti, management dell'innovazione in ambito aziendale, liberi professionisti).

Informazioni generali sul Dottorato alla Federico II sono reperibili a questo link.

CONTATTI:

Prof. Salvatore Capozziello (coordinator) capozziello@unina.it

Sig. Guido Celentano (secretary) guidoc@na.infn.it or dottorato@fisica.unina.it

 


Bando più recente

Si ripropongono qui di seguito le informazioni relative al 33° ciclo del Dottorato in Fisica 

Durata: 3 anni

Totale posti disponibili: 16

  • posti con borsa di studio: 13, di cui 2 riservati a candidati non residenti in Italia e con laurea conseguita all'estero
  • posti senza borsa di studio: 3, di cui 1 riservato a candidati non residenti in Italia e con laurea conseguita all'estero

 

Tipologia di finanziamento delle borse:

  • n. 8 borse MIUR - Ateneo
  • n. 2 borse Dipartimento di Fisica su fondi erogati dall'INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
  • n. 2 borse di Ateneo sul tema delle "Quantum Technologies"
  • n. 1 borsa finanziata dall'INAF - Istituto Nazionale di AstroFisica

A queste posizioni se ne potrebbero aggiungere altre - fino ad un massimo di 5 - su progetti (attualmente in via di valutazione), che prevedono lo svolgimento del dottorato nell'ambito di ricerche innovative a caratterizzazione industriale, da svolgersi in collaborazione con aziende o imprese, ed in partenariato con Enti accademici stranieri. L'esito di queste valutazioni da parte del MIUR e dell'ANVUR sarà noto solo a concorso espletato: le posizioni eventualmente riconosciute al dottorato in Fisica sulle base di questa procedura sono da intendersi come aggiuntive rispetto ai posti a bando sopra indicati.

Torna su