• Erasmus + è il nuovo programma dell'Unione Europea per l'istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2014-2020. Fra gli obbiettivi del programma vi è quello di offrire maggiori opportunità  di mobilità  ai fini dell'apprendimento e rafforzare la cooperazione tra mondo dell'istruzione e della formazione e mondo del lavoro. Le mobilità  possono prevedere un periodo di studio presso un istituto partner o un tirocinio o l'acquisizione di esperienza quale assistente o tirocinante all'estero. E' sostenuta inoltre la mobilità  organizzata sulla base di diplomi congiunti, doppi o multipli di alta qualità  .

 

  • Il sito ufficiale di riferimento dove reperire tutte le informazioni sul programma ERASMUS è il portale ERASMUS di ateneo: http://www.unina.it/didattica/opportunita-studenti/erasmus/programma Questa pagina serve solo a facilitare la comprensione iniziale del processo ERASMUS agli studenti, che devono comunque leggere la documentazione ufficiale, l'unica che fa testo ai fini dello scambio.

 

  • Come funziona:
    1. lo studente decide se vuole fare un periodo di studio, svolgere la tesi o un tirocinio all'estero;
    2. lo studente, dopo aver letto la lista degli scambi attivi e aver chiesto consiglio ai promotori degli stessi, sceglie un Istituto o un'impresa presso cui vuole svolgere parte degli esami, tesi o un tirocinio;
    3. lo studente fa domanda appena esce il bando di Ateneo (ci sono bandi diversi per l'Erasmus ai fini di studio, l'Erasmus per Tirocini o l'Erasmus al di fuori della Comunità  Europea);
    4. il Dipartimento nomina una commissione che seleziona gli studenti in base alla carriera, alle motivazioni ed alle conoscenze linguistiche;
    5. lo studente vincitore firma un contratto di accettazione con l'Ateneo per sostenere parte dei crediti nella sede estera, e prepara un "learning agreement" dove sono indicati i corsi che intende seguire all'estero
    6. lo studente riceverà  una borsa ERASMUS che consiste in un contributo economico per lo scambio, che riceve qualora rispetti le condizioni del contratto e del learning agreement (un numero minimo di crediti conseguiti all'estero).
  • Cosa fare prima di fare domanda:
    1.  Leggere i documenti presenti sul sito ERASMUS di Ateneo, dove sono spiegate in dettaglio le modalità ! 
    2. Consultare sul sito di Ateneo la lista delle sedi che hanno scambi attualmente attivi con il nostro Dipartimento.
    3. Parlare con i docenti promotori dei singoli scambi ed informarsi sul percorso didattico e sui corsi disponibili negli Atenei di Interesse, o dei programmi di lavoro previsti nelle Imprese partner.
    4. Controllare la data di uscita del prossimo bando di Ateneo e fare domanda
    5. Riempire la domanda in modo intelligente, facendo capire l'interesse per la sede specifica, i propri interessi e le motivazioni (che non sono solo "vorrei fare esperienza all'estero" poiché ciò è ovvio se fate domanda)
  • Persone di riferimento:
  1. Per questioni generali sul programma: Prof. Maurizio Paolillo - Delegato Erasmus di Dipartimento;
  2. per questioni relative al riconoscimento dei crediti acquisiti all'estero o all'equivalenza degli esami- ai Coordinatori dei CCD della triennale e della magistrale in Fisica;
  3. per informazioni relative agli Istituti, Università  o imprese presso le quali lo studente intende recarsi - ai docenti promotori dei singoli scambi;
  4. per problemi amministrativi legate al bando o alla firma del contratto di mobilità: Dr.Salvatore Verdoliva - Amministrazione del Dipartimento di Fisica.