Grandi Attrezzature

 

  • Data Center RECAS - Centro di calcolo scientifico ad alte prestazioni, con 14 armadi rack, nodi di calcolo per un totale di 2.500 core, storage per un totale di 2 Pbyte, software di tipo Grid / cloud computing
  • Stazione di scansione automatica ad alte prestazioni - E' composta di 6 microscopi completamente automatici equipaggiati con telecamere di alta risoluzione (da 1 a 4
    Mpixel) e alto frame rate (300-400 frame/s), con sistema di movimentazione
    meccanica di alta risoluzione che consente il posizionamento sul piano
    orizzontale con precisione inferiore al micron.
  • Laboratorio criogenico - Il laboratorio è collegato tramite due linee criogeniche indipendenti a due tank esterni da 3000 litri, rispettivamente per azoto e argon. L'impianto è corredato da due purificatori per argon liquido, un sistema di ricircolo gassoso con cartucce oxysorb e una pompa criogenica con filtro TRIGON per la purificazione dell'argon in fase liquida, entrambi equipaggiati con i sistemi ancillari necessari per il vuoto spinto e per la sicurezza.
  • Interferometro con sistema di isolamento sismico - Interferometro di tipo Michelson con elementi ottici sospesi a sistemi di attenuazione sismica multistadio e operanti in condizioni di alto vuoto.
  • Farm di calcolo dedicata ad esperimenti di Fisica dei Raggi Cosmici e test del Modello Standard - Computer Farm su GRID: 120 core + 130 TB spazio disco in locale: 100 core + 80 TB spazio disco
  • Telescopio "Ruggero De Ritis" - Telescopio del gruppo di Fisica dell'Universo destinato ad attività didattiche e di ricerca condotte presso il Laboratorio di Astrofisica.
  • Sistema laser amplificato a Ti:zaffiro con generatore parametrico per spettroscopia ottica non linea - Sorgente laser amplificata al femtosecondo modello LEGEND-ELITE della Coherent, con emissione di impulsi di 35 fs di durata, 4 mJ di energia ad 1 kHz di cadenza di ripetizione (o 4 W di potenza media per cadenze regolabili fino a 10 kHz), lunghezza d'onda centrale 800 nm, dotata di un amplificatore ottico parametrico TOPAS (Coherent) che emette nell'intervallo 1150-2600 nm. Utilizzata principalmente per spettroscopie ottiche non lineari, spettroscopia THz e ablazione laser.
  • Sorgente laser custom tipo PHAROS e amplificatore ottico parametrico tipo ORPHEUS - Sorgente laser compatta al femtosecondo nel vicino IR dotata di 2 stadi generatori di armoniche (515 nm, 343 nm, 257 nm) e un amplificatore ottico parametrico che emette nell'intervallo 220-2000 nm.
  • Magnetometro a Campione Vibrante (VSM) Oxford Instruments 9T Maglab - Esso è adatto per realizzare misure in un campo magnetico applicato fino a 9 Tesla e in un range di temperatura da 4 K a temperatura ambiente. Altre attrezzature integrate sono: 1) Fornace per effettuare misure magnetiche da 300K a 1000K; 2) Suscettometro AC con una gamma di frequenza 1Hz-1kHz; 3) Inserto per la caratterizzazione delle proprietà di trasporto e di effetto Hall.
  • Microscopia a Forza Atomica (AFM) Veeco Nanoscope IIIa - Esso è adatto per determinare la topografia superficiale del campione con risoluzione subnanometrica. Le modalità di funzionamento supportate sono in modo statico (Contatto) e dinamico (Tapping Mode). L'AFM è dotato di elettronica per effettuare microscopia a forza magnetica (MFM), che, utilizzando punte ferromagnetiche, è in grado di rivelare le strutture dei domini magnetici
  • Magnete superconduttore Cryogen Free (Cryogenic Ltd.) - Le caratteristiche tecniche sono: 1. Campo magnetico massimo: 10T; 2.Diametro della cavità di misura a temperatura ambiente: 150mm; 3.Omogeneità del campo magnetico: <0,2%, su di un Diametro Volume Sensibile DSV di 10 mm; 4.Tempo necessario per raggiungere il massimo campo (10T): <18min. Un inserto a temperatura variabile è presente, con le seguenti caratteristiche tecniche: 1.Temperatura minima di funzionamento: 2K
  • Lidar multiparametrico - Apparato per lo studio del particolato atmosferico, caratterizzazione dei fenomenti di trasportco gli effetti climatologici. Costituisce uno dei nodi della rete europea EARLINET ( European AeRosol LIdar NETwork), Acronimo: MALIA - Multiwevelength Aerosol Lidar Apparatus)
  • TOFMS - Apparato per lo studio del particolato prodotto nei sistemi di combustione.
  • Sistema micro-Raman multi-wavelength
  • Sistema di deposizione per ablazione laser con impulsi ultracorti - Il sistema si compone di una sorgente laser Nd:YAG con generatori di armoniche che fornisce impulsi di ~ 1 ps a 1057 nm, 300 fs a 527 nm e 263 nm, una camera da vuoto con accessori e una telecamera ICCD per misure di imaging ad alta risoluzione temporale (2 ns).
  • MODA (Modular facility for Oxide Deposition and Analysis) - Sistema modulare per la fabbricazione (per PLD) e la caratterizzazione (tramite AFM, STM, LEED, XPS) di film sottili di materiali ossidi.
  • Sistema di deposizione di film sottili tramite tecnica sputtering - Sistema costituito da camere da vuoto per la fabbricazione di film sottili e per la realizzazione di contatti sugli in geometrie differenti.
  • ISNet - Irpinia Seismic Network - Rete sismica ISNet gestita dall'unità di Sismologia (Gruppo di Fisica dell'Universo) del Dipartimento di Fisica - Federico II nata come rete sismica prototipale del Centro di Competenza AMRA, oggi società consortile AMRA scarl. (www.isnet.fisica.unina.it) e prodotti associati (bollettino sismico, sistema di Early Warning, dati in continuo, in tempo reale)
  • Apparato per microtomografia computerizzata a raggi X - Scanner per Computer Tomography con tubo a Raggi X a microfuoco (5 micrometri)40-150 kV, 0,5 mA; rivelatore flat panel per radiografia digitale CMOS con pixel di 50 micrometri di lato; ricostruzione tomografica FBP e iterativa. L'apparato è stato ideato per scansioni cone-beam della mammella per la diagnosi del tumore al seno.
  • Laboratorio Acceleratore - Il laboratorio è in grado di fornire fasci di ioni positivi accelerati. Le sorgenti di ioni a disposizione sono una srogente a radiofrequenza ed una sorgente sputtering. La macchina acceleratrice è un Tandem TTT3 da 3.0 MV di tensione terminale. La stabilità della tensione di terminale è dell'ordine di 1keV. Il magnete di analisi fornisce una risoluzione in energia dell'ordine di 1 per mille. Sono a disposizione diversi punti di misura.